martedi` 30 maggio 2017
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

La minaccia arriva dal nord: Hezbollah ai confini d'Israele con le armi dell'Iran (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello)
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Parla Bassem Eid, attivista palestinese per i diritti umani, quelli veri (sottotitoli italiani a cura di Giorgio Pavoncello - per chi ha difficoltà di lettura dei sottotitoli, cliccare su Youtube in basso a destra)
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui



Repubblica e il Manifesto esaltano i terroristi palestinesi: 'Come Mandela' 19/04/2017

Cari Amici l'articolo di oggi sulla pagina web di Repubblica, a proposito dello sciopero della fame dei terroristi in carcere , è denigratorio per Israele a livelli inaccettabili. Giudicate voi stessi: http://www.repubblica.it/esteri/2017/04/17/news/israele_oltre_mille_palestinesi_detenuti_iniziano_sciopero_della_fame-163197073/
Titoli ad effetto come questo sono parte della guerra contro Israele. Questi "giornalisti" della pagina web di Repubblica che rilanciano la propaganda vigliacca dei cosiddetti palestinesi devono finirla !!! Ho mandato una mail all'ambasciata di Israele a Roma, servirà a qualcosa? Bisognerebbe attivarsi subito appena pubblicano queste stronzate e mettere sotto pressione i direttori.

Franco Bartoli

Gentile Franco,
Repubblica, sia sul web che su carta, trova sempre il modo di imbrogliare la cose quando si tratta di Israele e lo fa da anni, purtroppo. Ha fatto bene a coinvolgere l'Ambasciata perchè protestare serve sempre ed è molto importante smascherare tutte le menzogne che alcuni media italiani scrivono per diffamare Israele. Su IC del 18/4 abbiamo pubblicato anche gli articoli veramente infami del solito Michele Giorgio (Manifesto)
http://www.informazionecorretta.it/main.php?mediaId=41&sez=120&id=66053 che non perde mai l'occasione per diffondere odio contro Israele, un impegno infaticabile che porta avanti da molti anni. I prigionieri palestinesi nelle carceri israeliane non sono semplici ladruncoli, sono assassini, sono terroristi e meritano tutta la galera che si faranno. Vogliono digiunare seguendo il consiglio del boss dei terroristi, Marwan Barghouti? Facciano pure. Il Barghouti, da vigliacco terrorista qual è manda avanti gli altri, da quando è in galera, lui non ha mai fatto uno sciopero della fame. Michele Giorgio, ma purtroppo non è il solo, lo chiama il Mandela palestinese e c'è anche qualcuno che crede a queste infamie contro il vero Mandela! Marwan Barghouti è un pluriassassino, condannato a 5 ergastoli, comandava le bande armate di Arafat che nei primi anni 2000 entravano in Israele a massacrare donne, bambini, studenti, gente innocente che voleva vivere in pace. In molti casi, prendevano dei ragazzi israeliani, li mettevano al muro e li giustiziavano. Così, senza ragione se non il loro odio. Le mando i miei complimenti per la sua protesta e mi auguro che molti altri seguano il suo esempio. Più si è e meglio è e mai niente è invano!
Un cordiale Shalom

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT