martedi` 22 agosto 2017
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

I tre terrori: Iran, Turchia e Siria - la canzone ironica (Latma tv)
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Menachem Begin interviene su un possibile Stato palestinese 09/08/2017
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui



La teologia cattolica e Israele 13/03/2017

Voler far notare, se il mio pensiero merita la Vostra attenzione, che quanto scrive Volli contrapponendo a quanto ho capito la teologia cattolica al Dio dell'Antico Testamento in funzione antisionista, non mi convince. Il Cristianesimo in oltre 2000 anni di storia non ha sviluppato un sistema teologico unitario e così credo anche l'Ebraismo, ma sostenere che la teologia cattolica contemporanea rigetti il Dio dell'Antico Testamento, a me pare da un punto di vista cristiano interamente blasfemo, come contestare che il popolo ebraico sia il popolo eletto in quanto non ha aderito al cristianesimo: i Vangeli come anche San Paolo, affermano più volte che Dio (anche quello dell'Antico Testamento) mantiene le promesse date nè mi risulta si affermi in qualche parte del Nuovo Testamento che la scelta del popolo eletto sia stata revocata o che la Terra Promessa non appartenga più al popolo ebraico.

Giovanni Battista Vargiu

Gentile lettore, sono d'accordo con lei. Peccato che ci siano stati e ci siano ancora dei cristiani (cattolici e no) e tanti e influenti, che non siano d'accordo con noi.

Ugo Volli

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT