lunedi` 20 febbraio 2017
CHI SIAMO SUGGERIMENTI IMMAGINI RASSEGNA STAMPA RUBRICHE STORIA
I numeri telefonici delle redazioni
dei principali telegiornali italiani.
Stampa articolo
Ingrandisci articolo
Invia ad un amico
Caro/a abbonato/a,
CLICCA QUI per vedere
la HOME PAGE
Segui la rubrica dei lettori?
Clicca qui per condividere
l'articolo sui Social Networks

Bookmark and Share
vai alla pagina facebook
vai alla pagina twitter
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

Apri gli occhi su Gaza! (con sottotitoli italiani)
CLICCA QUI per vedere il VIDEO

I ragazzi che difendono Israele
Per consultare l'archivio Video
CLICCA QUI


Clicca qui





Hai già visitato il sito SILICON WADI?


Clicca qui



 
Andrea Zanardo
Il contadino di Galilea
<< torna all'indice della rubrica
Temi per la Giornata della Memoria 31/01/2016
 Temi per la Giornata della Memoria
di Andrea Zanardo, il contadin della Galilea

Immagine correlata
Andrea Zanardo

http://contadinodigalilea.blogspot.co.uk/

Oggi era la Giornata de la Memoria ed alhora il Maestro Leonardo ci ha parlato delle grandi tragedie del nostro tempo:
Gaza che e’ una prigione a cielo aperto, dove i poveri arabi sono costretti dall’esercito dei sdraeliani di prendere il diabete l’obesita’ ed altre malattie della poverta’,
Sabra & Attila una strage comandata da Sharon che e’ un capo militare barbaro come Attila (da qui il nome),
Deir Giassin, che i nazi sionisti hanno ucciso dei palestinesi, sei milioni, e poi hanno nascosto tutte le tracce;
la flottilla che era una barca di gente pacifica in gita poi aggrediti da soldati con la stella di Davide che non vogliono fare entrare nessuno che non sia israelita drento lo Stato di israele (perche’ c’e’ la Legge del Ritorno che permette che solo ebrei entrano dentro lo Sdraele),
la uccisione di Arrigoni che tutti sanno che sono stati quelli del Mossad truccati da arabi, e soprattutto la invasione della Palestina che ai poveri contadini della Galilea ci hanno portato via la casa, il cascinale, la mucca, il violino, la scatola di kaki, la radio a transistor, i dischi di Little Tony, la moglie! E po`, cus'e`? Un figlio militare, gli hanno ammazzato anche il maiale... Pover purscel! Nel senso del maiale...
In tutto questo il Maestro Leonardo ci ha tegnuto a far nuotare che non ha usato la parola ebrei quindi che non lo si puo’ dire che e’ antisemita. Solo che quelle sono le tragedie e alora non si capisce come mai i brei continuano a parlar del Locausto che invece sanno tutti che i numeri non sono sicuri.

steiumanne

Titolo: il dovere della Memoria
Svolgimento n° 1

Nella Giornata della Memoria ricordiamo le molte vittime che il nazionalismo ha causato in tutto il mondo, soprattutto in Europa durante la Seconda Guerra Mondiale e poi in Palestina, dove un regime crudele ed invasore, il sionismo, costringe i poveri nativi palestinesi a vivere in come dei ghetti ed infatti la loro popolazione e’ triplicata dal 1948 ad oggi, si vede che e’ proprio un genocidio.
La lezione piu’ importante che dobbiamo imparare dall’Olocausto e’ che tutti i nazionalismi sono cattivi, e che gli ebrei che una volta erano vittime sono adesso carnefici e stanno facendo ai musulmani in tutto il mondo quello che i nazisti hanno fatto a loro.
Infatti guardate in quanti Paesi i musulmani vengono perseguitati, come per esempio Francia Germania Italia Inghilterra Stati Uniti.
In tutti questi Paesi ci sono sionisti che perseguitano i musulmani, e non vogliono che si arrivi a quel minimo di regole comuni per la convivenza. Cosa costerebbe infatti proibire alle donne di mettere vestiti che provocano i musulmani e smetterla di disegnare vignette che provocano, ma nessuno ci pensa, perche’ c’e’ una certa minoranza, di gente con il naso lungo e molti soldi, che vuole rafforzare Israele e quindi vuole la guerra con i musulmani.
Se uno davvero impara la lezione dello Olocausto allora deve essere contro ogni razzismo, e sappiamo che c’e’ in Medio Oriente uno Stato razzista, che e’ lo Stato dove ci sono la maggioranza degli ebrei, e quindi la lezione che si deve imparare e’ che quello Stato e’ meglio che si trasformi in uno Stato pacifico e laico come il Libano o la Siria con una maggioranza araba e quelli che non sono arabi, che se ne tornino in Europa, dove durante la seconda guerra mondiale, gli europei ce la hanno messa tutta per aiutarli, e non si capisce come mai non se ne fidano, secondo me sono un po’ dei razzisti che non vogliono assimilarsi perche’ hanno paura della comtaminazione
In sintesi, proprio perche’ io ho imparato la lezione della Shoah grazie al Maestro Leonardo, ho anche imparato che sono contro ogni razzismo, quindi Israele va distrutto e gli ebrei devono tornare nei paesi da dove sono venuti e gustarsi la bellissima sensazione di essere dovunque una minoranza perseguitata, come dice Nanni Moretti e’ cosi’ che si diventa intelligenti.

restiamo molto umani.

Svolgimento n° 2

Nella lezione di oggi il Maestro Leonardo ha spiegato lo Locausto, che c’erano degli ebrei e poi non c’erano piu’ ma per fortuna c’e’ stata gente buona che li ha salvati molti, ma poi sono arrivati i sionisti e con l’aiuto di Hollliwood hanno fatto credere che Hitler sia il Male Assoluto, cosi’ l’opinione pubblica si e’ convinta che c’era bisogno di dare ai brei uno Stato, ed alora i brei hanno invaduto la pacifica e fertile terra di Palestina, e ridotto i nativi (colpevoli solo di avere la pelle piu’ scura) a essere come degli schiavi, gli hanno costruito i ghetti e i lager per ucciderli tutti.
In tutti i Paesi circonostanti i arabi stanno benone solo in Palestina vengono oppressi dai sionisti invasori. Tutto questo deve finire e si deve trasformare lo Stato di Sdraele in uno Stato binnassionale in cui non ci deve essere la maggioranza dei brei e per fare questo bisogna che tornano i cinque sei sette milioni di arabi che i sionisti hanno cacciuto via, poi ci sara’ certo la pace in tutto il Medio Oriente.
A questo punto Mihammad si e’ lzato in pedi e ha deto che a lui non gli ci importa niente della pace con i giudei, bisogna che li sbattono tutti in mare, non ci deve essere nessun ebreo, che la terra di Palestina e’ sacra all’Islam da tremila anni. il Maestro Leonardo ha poi detto che no, tremila anni fa non c’era ancora l’Islam. Alore Muhammad si e’ arabiato ancora di piu’ e gli ha detto Maestro sarai mica un sionista, che se lo sei ti mando a prendere, allora il Maestro Leonardo ha detto che siccome Muhammad e’ una vittima del colonialismo sionista lo promuoveva in storia e che tutti dovevamo imparare dalla dignita’ con cui sopportava le sue persecuzioni, e dalla sua volonta’ di dialogo e di come potrebbe essere migliore il mondo se invece di esserci Israele ci fosse uno Stato guidato da gente come Muhammad.
Questa e’ la vera lezzione della Shoah e il modo che non si ripeta mai piu’

steiumanne

www.jerusalemonline.com
SCRIVI A IC RISPONDE DEBORAH FAIT